Caccia con Briquet Griffon Vendéen

0

Cani da Caccia: Il Briquet Griffon Vendéen: ardimento, tenacia, rapidità e passione in un solo cane.

Questa razza francese è stata selezionata per la caccia al lupo ed al cinghiale, contro cui si dimostrava impavido e tenace. Oggi viene impiegato con grande successo in termini di risultati nella caccia al cinghiale. Instancabile camminatore, il Briquet Griffon Vendéen sta riscoprendo un largo utilizzo in Francia.

Tra le razze di Segugi francesi, il Briquet Griffon Vendéen si distingue prima di tutto per il fatto di aver raggiunto una propria stabilità morfologica e caratteriale prima di ogni altra razza.

Gli esperti cinofili affermano che il Briquet Griffon Vendéen discenda dagli incroci fra il “Cane bianco del re”, la varietà bianca del “Sant’Uberto”, ed il “Bracco italiano bianco-arancio”. Le macchie grigie che talvolta compaiono sul mantello, hanno in passato lasciato perplessi gli studiosi, i quali in seguito hanno attribuito la presenza di tali sfumature ad incroci effettuati con il “Cane grigio di Saint-Louis”. Infine, il pelo duro e dorato sarebbe stato trasmesso dal “Fulvo di Bretagna”. Il Briquet Griffon Vendéen è stato per molti anni la razza maggiormente utilizzata nelle grandi mute per la caccia al lupo ed al cinghiale, preda quest’ultima che caccia tuttora mettendo in mostra ardimento, tenacia, rapidità e passione.

Il Briquet Griffon Vendéen appartiene al Gruppo 6 dei segugi e cani per pista di sangue, secondo la classificazione F.C.I.. Si tratta di un cane di media taglia, molto determinato ed intelligente. Possiede una conformazione fisica ed un’andatura particolarmente eleganti. La sua struttura è piuttosto corta e ben proporzionata, con una conformazione robusta e priva di pesantezza. Dal punto di vista estetico, il questa razza si distingue per il particolare pelo lungo e ruvido al tatto, che gli consente un’ottima protezione dagli agenti atmosferici e le basse temperature.

In ambito venatorio si dimostra coraggioso e tenace, essendo stato selezionato per decenni ad essere un buon ausiliario dell’uomo, al quale è devoto e fedele. Al di fuori della caccia, questa razza mostra una discreta affettuosità con le persone che ritiene amiche e socievoli. Gli esperti ritengono che sia una razza discretamente intelligente, di conseguenza sufficientemente ubbidiente e abbastanza ben addestrabile. Tra le tante razze da caccia, il Briquet Griffon Vendéen  può essere considerato un ottimo compagno per effettuare lunghe passeggiate, ama molto essere al centro dell’attenzione ed essere portato in zone nuove. Tutte queste attività sono fortemente consigliate a chi decide di prendere un cucciolo di Briquet Griffon Vendéen, poiché contribuiscono non solo ad esaltare le doti in ambito venatorio, ma anche ad ottenere un cane equilibrato e calmo.

Passiamo ora alla descrizione dettagliata della razza, dal punto di vista morfologico. L’altezza sia per gli esemplari maschi, sia per le femmine è compresa tra i 50 e di 55 cm. al garrese, per un peso che varia da 21 a 25 kg.  Il torace è abbastanza profondo e non troppo largo, con costole mediamente arrotondate. Il dorso è solido, corto, ben dritto o leggermente rimontante. Le reni sono diritte, muscolose e ben sostenute.

La testa è piuttosto corta e leggera, ma senza esagerazione, con il cranio arrotondato e non tropo importante. Il solco frontale appare ancora più pronunciato a causa dei peli, quest’ultimi ben rialzati sopra gli occhi. Le labbra sono coperte da baffi folti. Il tartufo è nero, grosso e ben aperto. A completare la regione facciale è il muso largo e dritto, con una dentatura completa nello sviluppo e nel numero.

Il collo non presenta giogaia, è lungo e leggero. Le orecchie sono soffici, strette e fini, ricoperte di pelo lungo, appuntite all’estremità, ben girate in dentro e non troppo lunghe, ma attaccate basse sotto la linea dell’occhio. Gli occhi grandi e scuri esprimono molta vivacità, con sopracciglia ben pronunciate, senza che ricoprano l’occhio.

Gli arti anteriori sono dritti con avambraccio grosso, mentre i gomiti sono ben discesi e aderenti al tronco. In generale, l’ossatura del Briquet Griffon Vendéen è piuttosto buona e robusta. Gli arti posteriori presentano cosce lunghe e muscolose, con garretti larghi e vicini a terra, mai chiusi né aperti. Il Briquet Griffon Vendéen si muove con disinvoltura e flessuosità. La pelle è abbastanza aderente ed elastica, coperta da un pelo lungo senza esagerazione e ruvido al tatto.

I colori ammessi dallo standard sono fulvo, color lepre, bianco arancio, bianco e grigio, bianco e color lepre, bianco e nero, e tricolore nelle sfumature sopra citate. Il Briquet Griffon Vendéen è una rarità nel nostro paese, ma in Francia sta ritrovando la diffusione che merita in ambito venatorio.

 

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here