Forza Italia continua a dividersi tra cacciatori e animalisti

Da un lato il partito continua ad accogliere il Movimento Animalista e le sue pretese, dall'altra sottoscrive il manifesto della caccia.

0
Forza Italia

Forza ItaliaForza Italia continua ad avere una doppia personalità: ne è un chiaro esempio quanto è avvenuto nelle ultime ore. I rappresentanti della cabina di regia del mondo venatorio hanno incontrato in Umbria la coordinatrice regionale del partito, Catia Polidori, e il candidato alla Camera Filiberto Franchi. A entrambi le associazioni venatorie hanno chiesto impegni precisi in merito al riconoscimento della figura della caccia e dei cacciatori in vista delle elezioni del prossimo 4 marzo.

I due hanno sottoscritto i punti programmatici del manifesto, concordando sui vari aspetti discussi, in particolare la conferma dei cacciatori come forza sociale indispensabile per il mondo agricolo, oltre che volano economico per il paese. Praticamente negli stessi istanti Michela Vittoria Brambilla ha invitato a votare Forza Italia, il partito che a suo dire ha recepito tutto il programma del gruppo da lei fondato, il Movimento Animalista.

Come è noto da tempo, questo Movimento ha tra le sue priorità l’abolizione della caccia. A chi ha fatto presene che gli alleati di Forza Italia sono Lega e Fratelli d’Italia, favorevoli all’attività venatoria e all’impiego delle armi, la Brambilla ha spiegato che il partito sarà comunque in grado di indicare la strada giusta, una risposta fin troppo semplicistica e improntata all’ottimismo.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here