L’ATC Sulmona (AQ) chiude la caccia fino al 31 gennaio per tutelare l’orso marsicano

Il provvedimento riguarda il territorio del comune di Pettorano sul Gizio in cui l'animale sverna e si alimenta.

0
Cacciatori di Frosinone

Orso marsicanoDa una settimana circa l’Ambito Territoriale di Caccia di Sulmona (provincia dell’Aquila) ha deciso di chiudere in maniera totale l’attività venatoria nel comune di Pettorano sul Gizio. Si tratta di una località che si trova all’esterno della Riserva Naturale Regionale “Monte Genzanza” e che fa parte del territorio dello stesso ATC abruzzese. L’area è quella scelta dall’orso marsicano per lo svernamento e l’alimentazione, sua e dei suoi cuccioli.

Come ha spiegato Marco Del Castello, numero uno dell’Ambito di Sulmona: “Questo è un momento della stagione molto delicato per la conservazione della specie. Ho raccolto l’invito del direttore della Riserva Naturale ed ho deciso di sospendere l’attività venatoria in quella porzione di territorio ricadente nel Comune di Pettorano e nell’Atc di Sulmona, sia al cinghiale, sia per le altre specie cacciabili. L’obiettivo è quello di garantire il minimo disturbo all’orsa Peppina ed ai suoi tre cuccioli, quale specie tutelata da norme nazionali ed internazionali e simbolo e l’orgoglio della nostra fauna autoctona.

È una decisione di responsabilità adottata in maniera convinta nell’ambito di un percorso più ampio di collaborazione che da qualche anno è stato avviato con tutti gli organismi più importanti di gestione delle Aree Protette della nostra regione”. Il provvedimento rimarrà in vigore fino al 31 gennaio del 2019.

3/5 (2)

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here