Caccia: Brescia, il Calendario Venatorio provinciale 2013-2014

0

Cacciatore con cane Caccia: la Provincia di Brescia ha approvato il Calendario Venatorio provinciale valido per la stagione di caccia 2013-2014 per la vagante di pianura, zona alpi e per gli appostamenti fissi.

Non manca molto all’apertura della caccia e la Provincia di Brescia nella mattinata di ieri ha approvato il nuovo Calendario Venatorio valido per la stagione venatoria 2013-2014 nel territorio provinciale distinguendolo per la caccia vagante nella zona alpi, in pianura e per la caccia da appostamento fisso; l’apertura ufficiale è prevista per il 15 settembre mentre, previo parere favorevole dell’ISPRA, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, il calendario prevede una giornata di preapertura il 1° settembre. Nel corso della presentazione del nuovo Calendario Venatorio provinciale l’assessore alla caccia Aurelio Guarneri he evidenziato come il documento di gestione riprende a grandi linee quello della passata stagione senza presentare particolari novità. Per quanto riguarda la pre-apertura la Provincia permette la caccia fino al 12 settembre per le sole giornate della domenica e del giovedì fino alle 13, esclusivamente per l’ambito territoriale unico di pianura e solo per la Tortora e la Cornacchia grigia e nera. A tal proposito al specificato Guarneri, “Rispetto all’anno scorso non sarà consentito il prelievo del merlo, così da non doverne anticipare la chiusura alla metà di dicembre”.

Dopo aver fornito all’ISPRA una esauriente documentazione circa i prelievi giornalieri della fauna migratoria, la Provincia ha autorizzato questo tipo di caccia dal 1 ottobre al 30 novembre con una sola giornata aggiuntiva a settimana invece delle possibili due; per quanto concerne la caccia all’allodola, sarà consentita solo per le tre giornate settimanali. L’addestramento dei cani potrà essere praticato dal 17 agosto all’8 settembre per 5 giorni settimanali; nell’ambito unico di pianura la caccia vagante sarà consentita per tre giorni settimanali a scelta dall’1 al 30 gennaio solo nelle cosiddette zone umide, mentre nei territori a tutto campo nello stesso periodo nulla osta pure alla caccia da appostamento, con la possibilità di prelevare nuove specie quali germano reale ed alzavola.

C’è però da rilevare una novità non certo incoraggiante riguardo alle licenze di caccia del bresciano che risultano in progressivo calo; a tal proposito nella mattinata di ieri in provincia sono state snocciolate un po’ di statistiche riguardanti la scorsa stagione venatoria che confermano un trend orientato verso il ribasso, circa 26mila i cacciatori rispetto ai 29mila del 2009. Già quest’anno i tesserini venatori rilasciati sono stati 1100 in meno rispetto a quelli emessi lo scorso anno; allo stesso modo calano gli aspiranti cacciatori che passano dai 419 esaminandi nel 2012 ai circa 350 che hanno sostenuto le prove per l’abilitazione nell’anno in corso. Restano invece stabili a quota 7mila i permessi per gli appostamenti fissi autorizzati.

Nell’apposita sezione “Normative Venatorie” o al seguente link è possibile consultare il testo integrale del Calendario Venatorio 2013-2014 della Provincia di Brescia.

8 agosto 2013

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here