Appello dalle popolazioni della vallata del Santerno a Caccia Ambiente

0

Comunicato Stampa Partito Politico “Caccia Ambiente”“La delegazione provinciale fiorentina del partito Caccia Ambiente ha, negli scorsi giorni, ricevuto il seguente accorato appello dalle popolazioni della vallata del Santerno:

Spett.le  Caccia Ambiente ,
siamo un  gruppo di abitanti  della  zona  del   M. Faggiola in località Coniale – Firenzuola,  il nostro  territorio  è situato nell’ Alto  Mugello , ai confini  con la Romagna,  è un territorio   completamente   immerso   nel verde   dell’appennino, dove le  persone   vivono ancora dei prodotti del  bosco, dove regna   la tranquillità,   con la presente siamo a  renderVi  dello scempio  che la Regione Toscana   con i Comuni di Firenzuola  e  Palazzuolo sul Senio  vogliono perpetrare.
Quest’ultimi  vogliono  costruire   un ’ enorme centrale  eolica distruggendo  crinali , sorgenti, animali e mettendo  a   repentaglio la salute degli abitanti  che vi  abitano,   visto  l’effetto nocivo  dell’enorme turbine  di tali  impianti , ormai dimostrato da  diversi studi scientifici che fanno ammalare di “sindrome  da  turbina  eolica” , può  causare  tumori, e gravi patologie  cardiocircolatorie.
L’enorme  centrale  eolica  in progetto   è costituita da  13 torri eoliche alte  155 metri (come   palazzi di  50 piani)  con delle basi  in calcestruzzo di oltre  20 ml di  profondità  creando ingenti danni  ai crinali e alle sorgenti,  e renderanno   impossibile  la vita dei  selvatici (come  le aquile reali presenti sul nostro territorio).

Oltre al danno  la  beffa  : considerando   che le turbine senza i grossi contributi previsti  non sarebbero  in grado  di ripagare  il  costo   di realizzazione .
Vi chiediamo  accoratamente  di aiutarci  a  rendere  pubblico questa atrocità,  non lasciateci soli , al fine   che venga  evitato questo scempio della  nostra  meravigliosa  Vallata del Santerno.
Siamo disponibili a  fornirVi   la  documentazione inerente , per  ulteriori  informazioni  scriveteci  a   comitatomontefaggiola@email.it  
Confidando  nel Vostro  aiuto , porgiamo   i nostri  migliori   saluti.

Preso visione della documentazione inviataci, non possiamo che schierarci ,senza se e senza ma, a fianco delle popolazioni di questa meravigliosa vallata dove lo splendido paesaggio, là dove la Romagna si fa Toscana,  fa da degna cornice alla Storia e alla Tradizione che sono patrimonio di questo angolo di territorio appenninico realmente Rurale. Pensiamo che  gli abitanti dei comuni di Firenzuola e Palazzuolo sul Senio abbiano il pieno diritto di dire “NO” a questo ennesimo tentativo di scempio ambientale che, con il complice silenzio delle associazioni animal/ambientaliste, si sta tentando di perpetrare. Ne hanno il pieno diritto anche e soprattutto per tutelare la loro salute e quella dei loro figli!
Oltre allo scempio paesaggistico, e conseguentemente turistico, e quello sanitario, si creerebbe anche un immane danno all’avifauna, in quanto la zona in cui si andrebbero ad erigere queste torri è segnalata come “valico montano interessato dalle rotte di migrazione dell’avifauna” dall’ISPRA.
E’ facile immaginare come, dalla protettissima aquila reale al semplice tordo sassello, questi animali troverebbero la morte contro le immense pale di questi inutili minareti, ennesima dimostrazione di come i pareri del’ISPRA passino in secondo piano e siano più o meno vincolanti a seconda dell’interesse economico o emotivo che viene smosso. “Mi risulta  impensabile” – sottolinea Fabrizio Arena, delegato provinciale di C.A. – “dopo che abbiamo dovuto già amaramente constatare il grave danno alle falde acquifere del Mugello e i danni ad esso imputabili, ecologici, economici e all’agricoltura che ne sono conseguiti, dovuto in quel caso alla costruzione dei tunnell della TAV, ancora si tenti di mettere in atto un simile tipo di edificazione sulle nostre montagne! Vogliamo creare- continua Fabrizio Arena – lo stesso tipo di danno anche all’Ambiente dell’ Alto Mugello e a tutta la dorsale appenninica Tosco- Romagnola?? No !…Tutto questo non è, in maniera tassativa, assolutamente più accettabile! Caccia Ambiente s’impegna a lottare con tutte le proprie forze per la tutela del paesaggio e dell’eco sistema montano dell’ Alto Mugello, vero ed inestimabile patrimonio delle comunità che vi risiedono” conclude Arena.
Caccia Ambiente chiede quindi alle giunte comunali di Firenzuola e Palazzuolo sul Senio, alla Provincia di Firenze e alla Regione Toscana, di valutare MOLTO attentamente l’impatto ambientale e il rapporto danno /beneficio che verrebbe a crearsi con la costruzione di queste torri.
Siamo certi che le Istituzioni toscane sapranno ben tutelare, valorizzare e tener di conto di quello che è il patrimonio del nostro territorio, la salute e soprattutto la VOLONTA’ dei propri concittadini.
Se così non fosse, la delegazione provinciale fiorentina del partito Caccia Ambiente, unitamente a tutte quelle Associazioni che lo vorranno (venatorie, ambientaliste, a tutela del cittadino e della sua salute e di salvaguardia dei beni paesaggistici)  e alle persone di buona volontà che hanno a cuore la propria Terra e la propria Storia e Tradizione, è disposta a dare battaglia con ogni mezzo lecito e necessario e in tutte le opportune sedi fino a chè la ragione e la volontà popolare non l’avranno vinta sulla logica degli interessi. Riceviamo e comunichiamo con immenso piacere la disponibilità piena ed immediata ad affiancarci in questa  battaglia dataci dall’associazione venatoria CPA Sport della Toscana e dall’ Associazione ambientalista Italiana Wilderness.

La Direzione Nazionale Caccia Ambiente

– Come ricevuto pubblicato –

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here