Caccia e Fauna: Caserta, ripopolamento faunistico di starne

0

Starna - Perdix perdixCaccia e Fauna: Caserta, la Provincia ha concluso le operazioni di ripopolamento faunistico che prevedeva la liberazione sul territorio provinciale di 2100 esemplari di starna.

Il Settore Agricoltura, Caccia e Pesca della Provincia di Caserta ha ultimato il programma di ripopolamento faunistico attraverso l’immissione di 2100 Starne riproduttrici (rapporto 1 maschio e 1 femmina) su circa 50 Comuni di Terra di Lavoro rientranti nei territori aventi idoneità alla vocazione faunistica per questa specie di animali. La starna è un volatile appartenente alla famiglia dei Fasianidi, particolarmente prediletto dai cacciatori. E’ molto prolifico e durante la stagione della riproduzione, che normalmente avviene a giugno, depone da 4 a 30 uova. Preferisce i territori collinari. Dopo l’immissione sul territorio di 700 lepri, avvenuta nelle scorse settimane, anche le operazioni di lancio delle starne, acquistate con i fondi derivanti dalle tasse di concessione regionale versate dai circa 10mila cacciatori casertani, sono state curate e seguite in ogni fase dal consigliere provinciale Domenico Carrillo, delegato alla Caccia.

I rappresentanti delle associazioni venatorie provinciali hanno espresso la propria soddisfazione per l’ottimo lavoro svolto dal Settore caccia e dalla Polizia Provinciale e hanno voluto far pervenire i ringraziamenti al Presidente della Provincia, Domenico Zinzi, per il proficuo e incessante impegno in favore dei cacciatori di Terra di Lavoro. Il Presidente ha voluto essere personalmente presente ad alcuni lanci avvenuti alle falde delle colline tifatine.

3 aprile 2014

Fonte: PupiaTV

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here