Caccia Village 2014, pronti a battere i record

0

Caccia Village 2014 - Bastia Umbra (PG)Caccia Village 2014, la manifestazione dedicata alla caccia, alla pesca e all’outdoor di Bastia Umbra (PG) è pronta a battere i record di visitatori ed espositori delle passate edizioni.

Caccia Village si prepara ad accogliere 30 mila visitatori, e lo fa in grande in stile. Presentata nei giorni scorsi, in conferenza stampa presso l’hotel Brufani di piazza Italia a Perugia, l’edizione 2014 di Caccia Village, la più grande fiera del Centro Italia dedicata alla caccia, alla pesca e alla vita all’aria aperta.  Al tavolo dei relatori il presidente di Fierashow Andrea Castellani, il presidente di Umbria Fiere Lazzaro Boiari, il presidente della Federazione italiana tiro a volo Luciano Rossi, il presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi e l’assessore regionale alla Caccia Fernanda Cecchini. Di frotne a loro un parterre d’eccezione, composto dai principali rappresentanti del mondo venatorio regionale e nazionale. “Ringrazio tutti gli espositori, le associazioni e i tre Ambiti territoriali di caccia umbri – le parole di Andrea Castellani – per averci aiutato a diventare grandi. Anche quest’anno abbiamo aumentato in maniera significativa il già elevato numero di espositori, disposti in 17 mila metri quadri di spazio coperto e 7 mila all’aperto. A Cacia Village troveranno inoltre il dovuto spazio l’arte e la cultura, mentre per quel che concerne la pesca ci siamo specializzati nel carpfishing, disciplina particolarmente amata dai pescatori d’acqua dolce”.

Una crescita, quella di Caccia Village, enfatizzata un po’ da tutti i presenti. “Gli appassionati vengono a Bastia Umbra alla ricerca di emozioni – ha detto il presidente FitavLuciano Rossi – ed anche in tal senso il lavoro di Andrea e del suo staff si è rivelato ottimo. Mentre a Brescia si chiude la fiera, in Umbria la fiera cresce: non può essere un caso. Come Federazione saremo presenti con i nostri atleti olimpici, a cominciare da Jessica Rossi e Massimo Fabrizi, insieme al settore giovanile”.

“Caccia Village supererà il già importante traguardo dei 25 mila ingressi registrati lo scorso anno – ha affermato sicuro il presidente di Umbria Fiere Lazzaro Boiari – lo avvertiamo nell’aria e nel numero di richieste di informazioni relative alla fiera che ci arrivano dall’esterno. Il sistema fieristico è in ascesa rispetto a molti altri settori di mercato, il che denota la volontà di reagire, da parte di famiglie e imprese, rispetto agli ultimi anni di crisi e di pessimismo diffuso. Come Umbria Fiere siamo stati e saremo sempre vicini a Caccia Village, che è divenuta la più importante fiera del Centro Italia dedicata al settore, in linea con i nostri obiettivi strategici”.

Il presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi ha parlato sia da amministratore sia da appassionato cacciatore, visitatore fisso della fiera: “E’ difficile, per me, distinguere i due ruoli quando parlo di Caccia Village. Ogni volta che la visito mi rivelo un buon acquirente, anche perché in nessun’altra occasione ho la possibilità di osservare in assoluta tranquillità il meglio del meglio per quanto concerne la mia passione. Da amministratore aggiungo che Umbria Fiere occupa sempre più una posizione di centralità commerciale in ambito nazionale. Allo stesso modo, da umbro dico ‘grazie’ ad Andrea Castellani per aver realizzato un evento così importante. I grandi organizzatori non vengono sempre da Milano o da Roma, ma – come in questo caso – anche da Spoleto”.

Molto sentito anche l’intervento dell’assessore alla Caccia della Regione Umbria Fernanda Cecchini: “Quando la fiera è partita, anni fa, il successo finale non era scontato. Ora è una splendida realtà e di questo va dato atto agli organizzatori. Purtroppo la crisi ha colpito anche il mondo venatorio, che ha registrato un calo significativo dei rinnovi delle licenze di caccia. Per le istituzioni, tuttavia, la presenza dei cacciatori sul territorio è importantissima, perché ci garantisce controllo e frequentazione di gran parte del territorio regionale, che altrimenti rimarrebbe pressoché abbandonata. Ecco perché, per noi, è un motivo di vanto ancor maggiore il fatto che Caccia Villagesi svolga nella nostra regione. Ci vediamo a Umbria Fiere”.

Infine, il responsabile culturale di Caccia Village Riccardo Ceccarelli ha presentato la serie di eventi e convegni che, anche quest’anno, caratterizzeranno la tre giorni fieristica. Si partirà dal legame tra uomo e cane dalla preistoria alla moderna tecnologia, per proseguire con la valutazione dei trofei degli ungulati fino a salutare il Caccia Village2014 con la doppietta di Gino Bartali, quella Franchi Imperiale Montecarlo – in mostra a Bastia – che fu commissionata su misura dal leggendario campione, appassionato cacciatore. Caccia Village 2014 aspetta appassionati e addetti ai lavori a Bastia Umbra, provincia di Perugia, dal 16 al 18 maggio prossimo.

Per ulteriori informazioni cacciavillage.it. Restate collegati!

 

Ufficio Stampa Caccia Village

( 12 maggio 2014 )

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here