Capriolo alla cannella

0

Capriolo alla cannella

Preparazione 10min, cottura 2ore 10min, difficoltà Facile.

800 g di carne di capriolo, 2,5 dl di brodo di carne, 1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 cucchiaio di fecola di patate, 20 g di burro, 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva.  Per la marinata: 1/2 l di vino rosso corposo, 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 10 bacche di ginepro, 3-4 chiodi di garofano, 1 rametto di rosmarino, qualche foglia di salvia, qualche scaglia di cannella, sale e pepe.

 

Mettete il capriolo in una terrina nella quale avrete versato il vino, la cipolla tagliata a fettine sottili, l’aglio tritato, le bacche di ginepro, i chiodi di garofano, la cannella, la salvia, il rosmarino, il sale e il pepe, coprite e lasciate marinare per almeno 24 ore, girando spesso i pezzi di carne.

 

Trascorso questo tempo, tritate la carota, la cipolla e il sedano e fateli soffriggere nell’olio; unitevi la carne e, quando sarà rosolata, bagnatela con un bicchiere del liquido della marinata, proseguendo la cottura, a fuoco basso e a recipiente coperto per circa 2 ore, unendo, poco per volta, il brodo tiepido.

 

Quando sarà cotta, togliete la carne dal recipiente e tenetela in caldo. Staccate il fondo di cottura con un cucchiaio di legno, passatelo con un colino e fatelo addensare con la fecola e il burro. Servite la carne nappata con la sua salsa.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCapriolo al ginepro
Articolo successivoCapriolo con purè di lenticchie
Meloni Pierfilippo
Giornalista pubblicista e fondatore di Caccia Passione. Correva l'anno 2002 quando diedi vita al portale internet, mettendo a frutto tre grandi passioni, quella in lettere moderne, l'altra per l'informatica e altresì per l'attività venatoria. Negli anni Caccia Passione è divenuto Testata giornalistica ove oggi scrivono le migliori "Penne" giornalistiche d'Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here