Fratelli d’Italia ha sottoscritto i punti programmatici del manifesto della caccia

La cabina di regia del mondo venatorio ha incontrato due rappresentanti del partito, Guido Crosetto e Francesco Lollobrigida.

0
Fratelli d'Italia

Fratelli d'ItaliaGli incontri della cabina di regia del mondo venatorio con i rappresentanti politici stanni continuando in modo piuttosto deciso. Le elezioni del prossimo 4 marzo sono sempre più vicine e le associazioni riconosciute hanno accolto Guido Crosetto, coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia, oltre che capolista alla Camera in Piemonte. Oltre a Crosetto era presente anche Francesco Lollobrigida, membro dell’esecutivo nazionale e capolista nei collegi plurinomilai di Lazio 2.

Le associazioni venatorie hanno parlato con entrambi delle questioni più urgenti che hanno a che fare con la gestione corretta del territorio, della fauna e dell’ambiente nel nostro paese. Si tratta di temi con cui il nuovo Parlamento che si formerà a breve dovrà inevitabilmente confrontarsi. La richiesta di attenzione nei confronti della caccia e dei cacciatori è stata accolta con piena consapevolezza da Crosetto e Lollobrigida.

Fratelli d’Italia, partito che annovera tra le sue file due importanti rappresentanti della caccia come Sergio Berlato e Maria Cristina Caretta, ritiene il mondo venatorio una forza sociale indispensabile alla campagna, senza dimenticare l’importanza dei valori che vengono espressi dalla ruralità. La caccia viene considerata, poi, un incredibile volano economico capace di creare posti di lavoro e ricchezza per l’Italia. I due rappresentanti hanno sottoscritto i punti programmatici del manifesto della caccia, mostrando di gradire e apprezzare l’impegno delle associazioni.

Non è presente ancora nessuna valutazione.

Valuta questo articolo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here