Ravioli all’anatra

0

Ravioli all’anatra

Preparazione 15 min, cottura 1 ora 30 min, difficoltà Media

2 petti d’anatra, 50 g di grana grattugiato, 1 tuorlo, 1 carota, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 2 foglie di salvia, 1 rametto di rosmarino, 1 bicchiere di vino bianco secco, 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Per la sfoglia: 250 g di farina, 2 uova, sale

Versate l’olio in una casseruola e fatevi rosolare la cipolla, il sedano e la carota tagliati a dadini; quindi versate nel tegame i petti d’anatra, la salvia e il rosmarino, fate insaporire a fuoco alto, condite con sale e pepe e lasciate rosolare; poi bagnate con il vino, dopo alcuni minuti abbassate la fiamma e cuocete per circa 40 minuti.

Nel frattempo preparate una sfoglia con gli ingredienti elencati e tiratela sottilmente. Quando i petti saranno cotti, tritatene uno, unitevi il tuorlo e metà grana e disponete il composto ottenuto a piccoli mucchietti su metà sfoglia. Ricoprite con l’altra metà della sfoglia e ricavate i ravioli con l’apposita rotella.

Cuocete i ravioli in acqua bollente salata. Passate al passatutto le verdure e il sugo dei petti d’anatra e tenete in caldo, Tagliate a filettini l’altro petto. Quando saranno cotti, scolate i ravioli, disponeteli nei piatti, conditeli con la salsa e i filettini di petto, cospargeteli con il grana rimasto e serviteli.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBigoli con l’anatra
Articolo successivoRiso in forma con l’anatra
Meloni Pierfilippo

Giornalista pubblicista e fondatore di Caccia Passione. Correva l’anno 2002 quando diedi vita al portale internet, mettendo a frutto tre grandi passioni, quella in lettere moderne, l’altra per l’informatica e altresì per l’attività venatoria. Negli anni Caccia Passione è divenuto Testata giornalistica ove oggi scrivono le migliori “Penne” giornalistiche d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here