Tu Sei Qui: Notizie Associazioni Venatorie Caccia: Piemonte, Vignale sulla delibera per l'apertura, "una battaglia persa utile a vincere le prossime"

Caccia: Piemonte, Vignale sulla delibera per l'apertura, "una battaglia persa utile a vincere le prossime"

Gian Luca VignaleCaccia in Piemonte: secondo Vignale di Progett’azione la “pezza” al Calendario Venatorio piemontese messa dalla Giunta Regionale, per sopperire alla sospensione del Tar, costituisce una battaglia persa utile a vincere le prossime.

Il nuovo Calendario che ieri è stato approvato dalla Giunta regionale prevede l'apertura sabato alla selezione e domenica solo ai cinghiali. E' certamente un boccone amaro per tutto il mondo venatorio. Non permettere di festeggiare una meravigliosa tradizione come l'apertura con il calendario approvato a Giugno porta rabbia e frustrazione.

Per il sottoscritto che ha cercato di superare la cultura anticaccia dotando il Piemonte prima di una legge poi di un calendario finalmente in linea con le altre regioni è un doppio motivo di amarezza: politico e umano.

Quindi vi chiedo scusa. Pur avendo fatto, credo, il possibile c'e' stato il tentativo di bloccare la stagione venatoria e non ci potevamo permettere di ricordare il 2012 come il primo anno...in cui in Piemonte non si poteva andare a caccia.

A questa prima battaglia persa abbiamo due modi di reagire: sfogare la rabbia attaccando la politica, le associazioni venatorie, l'Ispra, i giudici del TAR oppure provando a comprendere che tutto quanto è avvenuto quest'anno: Imposizione del Referendum, successiva abrogazione, blocco del calendario con udienza fissata per l'ottobre del 2013 (!!!) è figlio del tentativo -per la prima volta- di sconfiggere la cultura anticaccia che in Piemonte vede associazioni animaliste e ambientaliste, pezzi di istituzioni, grandi giornali e TV, illustri commentatori uniti contro il mondo venatorio. Una minoranza, ma agguerrita e molto influente.

Ma a questa minoranza non va dato motivo di festeggiare: pur con l'amarezza del momento spostiamo la tradizionale festa d'apertura al 30 di Settembre. In ogni caso questa battuta d'arresto è per me è la dimostrazione che stiamo lavorando nel giusto. Da domani si continua a lavorare per sconfiggere questa radicata cultura minoritaria.
 
Gian Luca Vignale
Presidente Commissione Caccia Regione Piemonte

Feed RSS: Leggi le news venatorie
Banner
Banner
Banner