Cinghiale alla marinata cotta

0

Cinghiale alla marinata cotta

Preparazione 15 min, cottura 2 ore 30 min, difficoltà Media

1 kg di carne di cinghiale (di preferenza il cosciotto), 2 carote, 1 cipolla, 1 porro, 1 costa di sedano, 1 spicchio d’aglio, 1 pizzico di timo, 1 foglia d’alloro, 3 chiodi di garofano, 2 cucchiai di farina, 1 L di vino rosso corposo, 1 bicchiere di aceto di vino rosso, 50 g di burro, 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale e pepe in grani.

Mondate e affettate finemente le carote, la cipolla, il porro e il sedano e mettete tutto a rosolarc in una casscruola con l’olio; quando le verdure saranno dorate, versate il vino, l’aceto, l’aglio sbucciato, il rimo, l’alloro, i chiodi di garofano e qualche grano di pepe. Fate bollire per mezz’ora, quindi aggiungete la carne, precedentemente lavata con acqua fredda, e fatela cuocere per una decina di minuti.

Passato il tempo indicato, sgocciolare la carne, infarinatela e mettetela a rosolare in un’altra casseruola dove avrete fatto sciogliere il burro; quindi salatela, pepatela, copritela con il liquido della marinata e le verdure, poi fate riprendere il bollore.

Abbassate la fiamma, coprite e lasciate cuocere per circa un’ora e mezza. Al termine, sgocciolate la carne, ponetela su1 piatto da portata, bagnandola con il fondo di cottura debitamente ristretto, e servitela calda.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCinghiale in agrodolce
Articolo successivoSpezzatino di Cinghiale
Meloni Pierfilippo
Giornalista pubblicista e fondatore di Caccia Passione. Correva l'anno 2002 quando diedi vita al portale internet, mettendo a frutto tre grandi passioni, quella in lettere moderne, l'altra per l'informatica e altresì per l'attività venatoria. Negli anni Caccia Passione è divenuto Testata giornalistica ove oggi scrivono le migliori "Penne" giornalistiche d'Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here